Come fare una riparazione del forno microonde rotto

Come fare una riparazione del forno microonde rotto

Forno micronde smontato

Io ho un forno microonde a casa, ha sempre fatto il suo dovere, fino a quando un giorno ha smesso di funzionare. “Noooo si è rotto!” ho pensato subito.. Il forno microonde rotto crea grandi problemi alle normali abitudini! Il forno si accende, le luci interne funzionano, il piatto gira, ma la pietanza rimane fredda. Dato il mio spirito innato di cercare di riparare le cose prima di buttarle, ho deciso di smontarlo per capire quale potesse essere il problema.

Attenzione! Smontare un forno a microonde è un’operazione potenzialmente molto pericolosa! Come spiegherò più avanti all’interno c’è un grosso condensatore che lavora con migliaia di volt. Una carica residua può essere letale per l’uomo!

Dopo essermi informato per benino sul principio di funzionamento del microonde (metterò un approfondimento più avanti) ho cominciato la fase di smontaggio del forno.

Di seguito come appare l’interno del forno:

Forno micronde smontato

Da questa immagine si capisce che gli elementi elettronici sono pochi. Si vede in alto il PCB primario, in basso il trasformatore da 4kV (da qui la pericolosità per l’uomo), al centro il magnetron (che genera le microonde vere e proprie), in basso a destra il grosso condensatore da 5kV.

La ricerca del problema è cominciata nel PCB principale, dove arriva la tensione 230V della rete, e dove è presente il relè di attivazione del trasformatore.

Forno microondde La ricerca del problema è cominciata nel PCB principale, dove arriva la tensione 230V della rete, e dove è presente il relè di attivazione del trasformatore.

Questo è il dettaglio della scheda elettronica:

Forno microonde Dettaglio della scheda elettronica principale

E noto quel bussolotto bianco subito dopo l’uscita del trasformatore. Cosa ci sarà mai dentro? Questo!

Forno microonde Fusibile alta tensione

Un bel fusibile, bruciato!! A questo punto ho ordinato un fusibile con le stesse caratteristiche (5kV 0,7A – ovvero 700mA), l’ho montato facendo attenzione a stringere bene i contatti laterali del fusibile, e il forno a microonde ha ripreso a funzionare come sempre!!

Conclusioni

Anche questa esperienza mi ha insegnato che a volte cercando di riparare qualcosa che non funziona più, si possono avere delle belle soddisfazioni! Si aiuta la natura evitando di mandare nelle discariche degli elettrodomestici che ancora funzionano, si risparmiano dei soldi perché si evitare di comprare un nuovo elettrodomestico, e si prova una bella soddisfazione per aver fatto un bel lavoro e per aver imparato qualcosa di nuovo! Quindi se hai un forno microonde rotto non disperare, c’è una possibilità di farlo tornare come prima! 

Leggi l’articolo in inglese.
Read the article in English.

 

2 risposte

  1. Rosa Pirani ha detto:

    Ho un microonde moulinex optimo, ho visto il suo video per fare la riparazione che non mi sogno di fare. Ho deciso di disfarmene. Lei conosce qc. che possa ritirarlo? Penso che si possano recuperare le parti buone. Funziona termostato altro. Non scalda più. Grazie

    • luca ha detto:

      Buongiorno Rosa, se conosci qualcuno che abbia un pochino di manualità si può tentare la riparazione, non è molto difficile. Altrimenti non saprei chi possa ritirarlo. Magari puoi mettere un annuncio su siti di compravendita con costo a zero, qualcuno potrebbe farsi vivo. Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.